giovedì 2 Dicembre 2021

La giacca con il mondo in tasca.

Era il 1992.

Un capo dal taglio tradizionale si preparava a diventare icona di contemporaneità.

Oggi, la giacca Capalbio rivela che dettagli autentici sono perfetti per adattarsi ad una vita dinamica.

Capalbio è citywear del buon gusto.

Stile urban alla corte della Tradizione

Indossare Capalbio è la scelta di una generazione in viaggio, ma con radici ben salde.
Cosmopolita ed entrato in contatto con un universo variegato di culture, chi veste Capalbio parte per curiosità o per lavoro, ma nel ritornare mantiene vive relazioni, amicizie, contatti.

Ritmi metropolitani si alternano a momenti slow in cui la velocità si trasforma nell'occasione per godersi la vita.
Ascoltare musica, godersi la bellezza del panorama e poi, d'improvviso, partire per una trasferta di lavoro.

In questa romantica narrazione, la giacca Capalbio riveste il ruolo di protagonista: pratica, comoda, attuale, l'ideale per chi nella quotidianità non può rinunciare al fascino intramontabile del taglio d'altri tempi.

Il territorio

Capalbio è un’ispirazione che affonda le proprie radici nel più̀ autentico lifestyle toscano ed evoca, nel nome, l’omonima cittadina dall’impianto medievale che vive ancora oggi soprattutto di un turismo elitario, attratto dall’atmosfera affascinante che si respira passeggiando per le strette vie del borgo o ammirando l’antico castello che domina la valle sottostante da cui sono visibili le belle spiagge.

Una terra caratterizzata da grandi spazi aperti poco popolati, in cui domina una dimensione del tempo “slow”: è lo scenario ideale per viaggiare all’aperto in armonia con un territorio dove la dimensione del viaggio rispetta i ritmi dell’uomo. Una terra inquieta e vitale come il mare che lambisce le sue coste, forte e schiva, istintivamente elegante e libera come i suoi cavalli.

Il brand

Le origini della giacca maremmana risalgono ai primi dell’’800, un'epoca in cui l'uomo viveva in armonia con la natura, quando i Butteri la indossavano come abbigliamento da lavoro, grazie alle sue particolari caratteristiche. Supportava ogni movimento, adattandosi a chi la indossava in tutti i momenti della vita all'aria aperta e, grazie all'esperienza di un capo così versatile, la ‘maremmana’ è oggi perfetta in molteplici scenari, sia esterni che urbani.

Ogni dettaglio racconta la storia di butteri, contadini e briganti: uomini che percorrevano boschi e strade poderali a cavallo. Colori naturali, molto legati alla terra, resi ancora più intensi grazie alla tinteggiatura in capo, spaziano nella gamma dei marroni, del coccio, dei verdi, dei bruciati. Stoffe ruvide, profilature per rinforzare le parti più̀ sottoposte ad usura come la spalla sulla quale poggiava il fucile, “carniere” dalla massima capienza per portarsi dietro cibo e munizioni, oggi si traducono in haute-couture selezionata da chi, nel tempo libero, sceglie un abbigliamento pratico, ma pur sempre charmant, che si riallacci alla tradizione e sia curato nei particolari.

Il risultato è una collezione che affonda le proprie radici nel più̀ autentico lifestyle toscano ma con un nuovo fitting, una collezione decisamente contemporanea che rimette al centro gli elementi di heritage, coniugando tradizione e modernità̀, con silhouette ultra-maschili di cui si esaltano le spalle e linee più̀ aderenti.

Il prodotto

Un capo, dunque, di uso universale, dinamico e moderno. Il concetto di ‘Utility Jacket’ esprime il nuovo percorso industriale che l’Azienda intende percorrere: l’esprit sporty-chic, la cura del dettaglio, il savoir-faire italiano. In un universo al passo con i tempi, indossabile non solo da chi apprezza la moda ma anche da chi vuole una giacca funzionale, utile per muoversi in città, proteggersi dalla pioggia, contenere oggetti in tasche capienti e sicure, ma anche per spostarsi in metropolitana, aereo o semplicemente in bicicletta.

Un altro pilastro del progetto è la sostenibilità̀ ambientale, andando così incontro a segmenti di mercato sempre più̀ sensibili su questo tema. Capalbio rappresenta i valori di un ambiente, quello della Maremma, colline selvagge e non facilmente praticabili, tra le più̀ interessanti e spettacolari della Toscana: per questo motivo promuove un modello innovativo nell’industria tessile orientata verso la gestione sostenibile e circolare delle produzioni che possono portare la moda a contribuire per un futuro più sostenibile.